Breve storia della birra

 

Cereali, luppolo, lievito e molta acqua, ecco la ricetta apparentemente semplice della bevanda alcolica più vecchia dell'umanità. La birra è apparsa certamente nel momento in cui l'uomo apprese a cucinare la pasta per fare il pane. Nell'antichità, chiamavano la birra "il pane liquido". Si trovano tracce della sua fabbricazione che risalgono a 6 000 anni fa, in Mesopotamia, quindi in Egitto. Questa bevanda raggiunge la Gallia (cervogia) soltanto all'inizio dell'era cristiana. La birra è quindi un prodotto mediterraneo ed in un certo senso ritrova le sue origini con la Pietra.

Il controllo del freddo costante, ottenuto nel XIX secolo, i lavori di Louis Pasteur pubblicati nel 1876, gli studi relativi alla birra e la messa a punto di un metodo per ottenere un lievito di qualità costante permettono di produrre oggi delle birre con qualità batteriologiche e gustative perfette.
La birra è naturalmente vitaminizzata e fornisce una parte dei fabbisogni quotidiani in vitamine, in particolare quelle del gruppo B. La birra è anche fonte di sali minerali: magnesio, potassio, calcio e fosforo. La birra è una bevanda leggera e poco calorica: da 35 a 45 Kcal/100 ml contro i 65 Kcal/100 ml del latte intero.